siamo una struttura ‘speciale’

Alla “Scuoletta Montessori” con “Pedagogia all’aperto” di Orbassano, bilingue con indirizzo al quadrilinguismo, troverete ad accogliervi uno spazio curato nei minimi particolari a misura di bambino.

Il nostro obbiettivo primario è proporre ai nostri Bambini/ragazzi un ambiente sano che favorisca l’esplorazione, la sperimentazione, l’autonomia e l’apprendimento in modo curioso. Siamo fermamente convinti che ogni fanciullo abbia a disposizione tante potenzialità che devono solo incontrare le condizioni favorevoli perché si possano esprimere e sviluppare.

la nostra struttura è:

Accogliente

Nel verde

Qualificata

Innovativa

Esperienziale

Internazionale

Ambienti Interni

Ampi spazi comuni adibiti ad AULE

Parco

Adibito ad attività didattiche

Alunni

Dai 3 ai 14 anni

Ambiente interno ed esterno

“Scuoletta Montessori” sorge in un contesto protetto dove il bambino ha la possibilità di sperimentare e muoversi negli spazi interni ed esterni liberamente ed in sicurezza.

La struttura che abbiamo scelto ha caratteristiche che si rifanno alle teorie del metodo Montessori e pedagogia all’aperto: 12000 mq di parco permetteranno ai bambini di sperimentare laboratori di “Orto didattico e Cascina didattica” e molte attività open air.

Arredi e materiali sono usufruibili dal bambino in assoluta autonomia; Per la didattica saranno utilizzati i materiali ed approcci proposti da Maria Montessori integrati da materiali da noi studiati e l’efficace “Pedagogia all’aperto” come risposta ai bisogni fondamentali del bambino. Gli spazi sono allestiti in modo da creare un ambiente bello ed accogliente di cui i bambini si prendono cura durante le attività quotidiane come se fosse la loro casa.

Suddivisione degli spazi per fasce di età

All’interno della struttura associativa possono comodamente essere ospitati 60 bambini dai 3 ai 6 anni (casa dei bambini), 60 bambini dai 6 ai 10 anni (casa dei fanciulli) e 30 ragazzi dai 10 ai 14 anni (casa dei ragazzi). Le suddivisioni proposte, anche se flessibili e rispettose delle competenze del momento e non esclusivamente dell’eta anagrafica, sono stabilite a garanzia di un rapporto educatore/bambino adeguato, di condizioni di vivibilità, sicurezza ed attenzione alle esigenze di ogni singolo bimbo/ragazzo.

Bilinguismo. Terza e quarta lingua

Una delle cose che rende unico il nostro progetto formativo è l’applicazione del metodo Montessori in un contesto “Full Immersion” di lingua inglese. Oltre al maestro di riferimento sarà presente, per la durata della giornata, un educatore qualificato all’insegnamento della lingua inglese, anche madrelingua. In questo ambiente i piccoli apprendono in modo spontaneo grazie alla “Mente Assorbente” di cui parlava Maria Montessori, esattamente come avviene per la lingua nativa; inoltre acquisiscono con entusiasmo competenze fondamentali di Inglese.

E’ scientificamente provato che esporre i bambini in tenera età al bilinguismo predispone, oltre che all’apprendimento di altre lingue, ad ampliare la propria percezione ed accoglienza verso le culture del mondo. In un ottica futura, vista la grande richiesta della conoscenza delle lingue è ormai indispensabile avere questo strumento che prepara per il mondo del lavoro.

L’insegnamento della lingua spagnola e francese è proposto in forma laboratoriale e sono inserite nel contesto del quotidiano didattico/esperienziale per favorire la spontanea acquisizione.

Mission

“Scuoletta Montessori” ha come obbiettivo quello di aiutare ogni bambino a diventare un uomo consapevole, colto e critico, aperto verso ogni tipo di cultura ed alla globalità, secondo la propria attitudine e nel rispetto assoluto della propria personalità. E’ fondamentale per noi perseguire l’idea di offrire ai bambini ed alle famiglie un contesto in grado di stimolare la crescita umana che, in primis risiede nel cuore di ogni individuo, mettendolo in grado di interpretare le proprie emozioni ed aiutandolo a comunicarle alle persone che lo circondano.
Il team di 34 educatori scelti accuratamente dal direttivo fra oltre 600 candidati, non solo per i titoli, ma anche per la grande sensibilità relazionale ed empatia. La capacità di relazione dell’educatore con i propri bambini è un requisito per noi fondamentale per creare la condizione ottimale dove possano sviluppare con amore e soddisfazione la curiosità all’apprendimento, attitudine che li accompagnerà per il resto della loro vita.

Le news